Biblioteca

Vorrei avere (...) una cantina di rosoli e di alchermes, e una libreria tutta piena di canditi, di torte, di panettoni, di mandorlati e di cialdoni con la panna

(C. Collodi, Le avventure di Pinocchio)

Dal desiderio di creare e diffondere la cultura dei piaceri del palato nasce la Biblioteca del Gusto, una collezione privata che si trasforma in strumento di conoscenza e di approfondimento sulla storia della Panificazione e della Pasticceria d’Autore.

La raccolta comprende un patrimonio di oltre 2000 volumi antichi e moderni. Le acquisizioni sono il frutto di anni di ricerche e di donazioni che hanno permesso di custodire i più importanti testi specializzati in materia di arte bianca e dei dolci.

Il catalogo è costituito da oltre 34 soggetti e include numerosi ricettari, manuali e trattati di cuochi e gastronomi ritenuti veri e propri “santuari” della cucina dei secoli passati, sia italiani che stranieri.

Molti testi della Biblioteca sono usati per la didattica in azienda e riguardano monografie, saggistica, manuali dedicati a dietetica, sicurezza, qualità, chimica e biologia degli alimenti. Numerosi volumi sono dedicati alle tecniche di lievitazione dall’antichità ad oggi.

2131

Volumi totali

34

Soggetti

1903

Libri moderni

32

Tesi universitarie

La più completa delle raccolte, considerata da Dario Loison vero fiore all’occhiello della sua collezione è la sezione relativa al panettone. Si tratta di libri rari che contribuiscono alla conoscenza di origini, storia, leggende, tradizioni, aziende produttrici di questo dolce e alla sua diffusione in Italia e nel mondo.

Loison e la sua azienda sono anche caso di studio nelle facoltà di economia, soprattutto nei corsi di marketing, comunicazione e gestione delle imprese in numerosi atenei universitari contribuendo ad una raccolta di 32 tesi di laurea e 12 tesine.