Il rituale del Tè Matcha

Luoghi che vai, abitudini che trovi

Il tè è una bevanda universale che accompagna piacevolmente ogni pasto del giorno, dalla colazione al dopocena. L’usanza del tè varia di paese in paese; dal famoso Afternoon tea, un’istituzione in Gran Bretagna dove viene servito con latte, zucchero e biscotti, fino alle varianti Francesi o Russe.
Le modalità di approcciarsi al tè sono infinite così come i paesi in cui quest’usanza si trasforma da momento di rifocillamento ad autentico rituale.

In Giappone per esempio vi è una vera e propria cerimonia del tè; si tratta di un rito dove l’ingrediente centrale è il tè verde Matcha, ossia una polvere finissima che si distingue per il suo colore verde brillante.
Introdotta nel IX secolo dai monaci buddisti di ritorno dalla Cina, la polvere di Matcha ha continuato ad essere nei secoli un ingrediente tanto pregiato quanto ricercato.
La minuziosa lavorazione che riduce in polvere le foglie di tè si è trasformata nel corso dei secoli in una vera e propria arte che, tramandata di generazione in generazione, viene poi portata a compimento dai cerimonieri nella Chashitzu, la stanza del tè.

WA, KEI, SEI, JAKU: armonia e pace, rispetto, purezza e tranquillità

Nella cultura giapponese, i principi chiave sono WA, KEI, SEI, JAKU: armonia e pace, rispetto, purezza e tranquillità, trasposti nell’estetica dei luoghi, nella semplicità dei rituali, nella calma del tempo impiegato nella cerimonia e nella ritualità dei gesti.
Approcciarsi al tè, quindi, richiede cultura, rispetto e pazienza.

Miti e racconti si intrecciano come una trama seducente sulle origini del tè affascinando incredibilmente Sonia Pilla, per la quale questa pratica costituisce una grande passione e un’occasione per visitare numerose sale da tè in tutto il mondo.
Da oltre 30 anni Sonia, in occasione dei viaggi di lavoro all’estero, visita con Dario le più importanti Tea Room delle capitali europee, per assaporare il classico e tradizionale, ma anche per scoprire gusti più ricercati e scoprire l’unicità delle note nascoste in ogni singolo sorso di tè. L’esperienza si completa con l’acquisto di tipologie di tè differenti, non per amor di collezione, ma per conoscere ogni aspetto di questa bevanda che Sonia assapora quotidianamente, diventando giorno dopo giorno una cultura intrinseca alla famiglia Loison.

I libri della Biblioteca del Gusto

Assieme ai tè Sonia ha voluto fortemente approfondire tutti i loro aspetti andando alla ricerca di libri che potessero placare la sua sete di conoscenza. Oggi questi testi sono custoditi presso la biblioteca del Gusto Loison e permettono a tutti noi di godere di questo rituale con meno superficialità e maggiore rispetto e conoscenza.

Titolo: “Il piacere del tè”

Autore: Davide Pellegrino

Editore: Giunti

Anno: 2006

Pagine: 155

Titolo: “World Atlas of Tea”

Autore: Krisi Smith

Editore: Mitchell Beazley

Anno: 2016

Pagine: 240

Titolo: “Mariage Freres French Tea”

Autore: Alain Stella

Editore: Flammarion

Anno: 2015

Pagine: 228

Titolo: “Tea with Bea”

Editore: Ryland Peters & Small

Anno: 2014

Pagine: 144